prigionieri politici palestinesi

AMNESTY – ARCI – CGIL – DONNE IN RETE PER LA PACE
PAX CHRISTI – PROGETTO SULLA SOGLIA
SALAAM RAGAZZI DELL’OLIVO

del COMITATO VICENTINO
PER LA LIBERAZIONE dei PRIGIONIERI POLITICI PALESTINESI

ORGAGiNIZZANO UNA GIORNATTA DI SOLIDARIETA’
CON PRESENZA E DIGIUNO

SABATO 5 LUGLIO ORE 9-19
PIAZZA DEI SIGNORI – VICENZA

INVITANO ASSOCIAZIONI E CITTADINI AD ADERIRE E/O PARTECIPARE, CONDIVIDENDO UN MOMENTO DI IMPEGNO E SENSIBILIZZAZIONE
SULLE VICENDE DI UNA TERRA CHE NON RIESCE A TROVARE GIUSTIZIA E PACE

Con tale iniziativa si vuole:

(more…)

Advertisements

Oggi siamo sulla home page del Giornale di Vicenza (http://www.ilgiornaledivicenza.it/) e sul giornale a pag. 24 con un articolo di Chiara Roverotto su Ph.Videofestival, il primo concorso di video realizzati da cellulari, rivolto agli under 20, sul tema “abitare la città”.

–> scarica l’articolo

Visita il sito www.ph-videofestival.it  e  cerca il gruppo in Facebook, per tutti gli sviuppi sul concorso e sulle modalità per partecipare, e per condividere come i giovani vivono la città di Vicenza.

Da questo mese inauguriamo un nuovo spazio dedicato a Fogli Vaganti, il periodico trimestrale di informazione del progetto Sulla Soglia promosso dall’Associazione Rete Famiglie Aperte, dalla Cooperativa Sociale Insieme e dalla Cooperativa Tangram.

Ecco alcuni articoli apparsi sul numero di marzo 2009 in uscita in questi giorni:

Per richiedere copie di Fogli Vaganti scrivere a: foglivaganti@progettosullasoglia.it

I pregiudizi esistono, abitano in noi, anche se di solito sono più evidenti e condannabili quelli degli altri. Ma non possiamo, oggi, rispetto anche a quello che sta vivendo il nostro paese, liquidare tutto con una “semplice” questione di razzismo (Il gruppo Progetto sulla Soglia).

Il 29 marzo prossimo si terrà l’assemblea-convegno del Progetto Sulla Soglia sul tema Io vagabondo che son io. La difficile sopportazione della diversità. L’iniziativa – aperta alla città – vuole essere un’occasione di approfondimento intorno al tema della diversità con particolare attenzione alla relazione con gruppi di culture e tradizioni “straniere”.

L’evento ha come scopo quello di fare un passo avanti verso la decostruzione degli stereotipi che accompagnano la rappresentazione e la conoscenza dell’altro. Come osservano gli organizzatori dell’evento, si tratta di una strada complessa e difficile, lontana dai buoni sentimenti e insidiata da possibili conflitti sociali, ma forse anche l’unica percorribile in campo educativo.

La giornata sarà suddivisa in due momenti distinti:

Alle ore 9:00 inizieranno le attività di training (aperte su inscrizione, max 40 partecipanti) condotte da Elena Muscio e Maria Rosaria Baldin sul tema Differenti? E’ indifferente. Capire l’importanza delle differenze culturali e fare in modo che non ci importi. Le attività o giochi aiuteranno a riconoscere l’altro e il suo punto di vista. Giocando i partecipanti potranno riscoprirsi, con sorpresa, ad agire in modo nuovo, a dire frasi mai pensate e non sempre politicamente corrette. Da lì si potrà cominciare a pensare e a dare nuovi fondamenti ai “buoni sentimenti”, a renderli efficaci, aperti e duraturi.

Dopo la pausa pranzo, dalle ore 15.00 si terrà il convegno aperto al pubblico con interventi di Giovanni Giuliari, Assessore alla famiglia e alla pace del Comune di Vicenza, e Armando Zappolini, Vice presidente del CNCA. Al termine degli interventi seguirà un dibattito.

L’evento è aperto a tutti (ingresso libero). Per partecipare al workshop del mattino, è prevista l’iscrizione obbligatoria inviando entro il 23 marzo una mail a rete@progettosullasoglia.it oppure telefonando allo 0444-222676.

Il pranzo sarà a buffet autogestito, in cui tutti sono invitati a portare almeno un primo o un secondo piatto.

Per tutta la giornata sarà garantito il servizio di animazione dei bambini a cura dell’Arci Ragazzi di Vicenza.

Per informazioni e conferma presenza: rete@progettosullasoglia.it.